Contatore sito
Ugo Maiorano
quando la tammorra diventa una scelta di vita
"A Vita è bella pecchè sabball"
( Nando Citarella )
ugomaiorano.it
Vai ai contenuti

                            Curriculum di FRANCO SALERNO

 
franco.salerno3@gmail.com
 
 
FRANCO SALERNO, Laureato in Lettere Classiche e in Sociologia (Corso di perfezionamento post lauream in Analisi del territorio e Beni culturali), è stato Docente a contratto di “Linguaggio giornalistico” presso l’Università di Salerno e Docente di Italiano e Latino nei Licei. Si occupa di antropologia culturale, delle tecniche della scrittura giornalistica, di storia della letteratura italiana, di analisi del testo letterario e di scrittura creativa. E’ stato Presidente del “Centro di ricerche e studi antropologici” (CReSA). Insignito del “Premio della Cultura” bandito dalla Presidenza del Consiglio nel 1986 per la saggistica e nel 2003 per la narrativa, è stato relatore a due Convegni internazionali organizzati dall’Università di Pescara. Due sue interviste sul Rinascimento, sono state pubblicate nel volume Fantastica  mente (ed. ERI), dopo che sono state trasmesse da RAI 3 (ed. nazionale), programma a cui ha partecipato come Ospite esperto di comunicazione e di letteratura. Nel 2017 ha pubblicato il romanzo “La Città che urla segreti” (Guida Editori), un thriller storico ambientato nella Napoli misteriosa. Il suo stile è stato definito da Franco Cardini “nuovo e insolito” e da lui collocato a metà strada fra Camilleri e Bulgakov.
 
Nel settore dell’antropologia e di storia del folklore ha pubblicato, tra gli altri volumi, Entro i relitti dell'Ambiguo (ed. Ferraro, 1984); Viaggi ad Oriente della Morte: i riti sacro-folklorici della Settimana Santa nell'Italia Meridionale, in "Storia sociale e culturale d'Italia", vol. VI, a cura di F. Cardini (ed. Bramante, 1988); La pizza (ed. Newton & Compton, 1996); La vita, la festa e la morte. Culti popolari in Campania, Altrastampa Edizioni, 2000); A casa con il Vampiro (Ed. ViVa Liber, 2011); il manuale Antropologia, in collaborazione Con M. De Notariis e M. Zucca (Ed. Simone, 2012); Magia, Morte e Paura nell’antica Roma (Ed, Simone, 2013) e Geografia della cultura folklorica italiana (Ed. Simone, 2013).
 
Come giornalista pubblicista, ha collaborato a: Roma (Pagina Cultura); Il Mattino (Pagina Cultura e Inserto settimanale: articoli sulle feste e sui miti e riti popolari della Campania e d’Italia); La Città (Pagina Cultura); Nuova Secondaria (articoli sulla scrittura); Abstracta (articoli sui misteri degli scrittori italiani); Campania Felix (articoli sulle leggende campane); Presenza (Sezione Cultura); Albatros (articoli sulla cultura del mondo antico); MediaVox (recensioni e opinioni) e Lyceum (Rivista didattica, di cui è Direttore Responsabile dal 2000). Il suo manuale Le tecniche della scrittura giornalistica (Ed. Simone, 2006) è citato nella VII Appendice del 2007 dell’Enciclopedia Italiana Treccani.
 
Nel settore della Letteratura, ha pubblicato vari testi, tra cui: Isabella di Morra: il fuoco della seconda vista (ed. Lo Faro, 1986); Il pacato incubo dei mostri. L'Arcano e l'Inconscio negli scrittori italiani del '400 e del '500 (ed. Solfanelli, 1993), Navigar per testi. Percorsi di letteratura italiana dell’Ottocento e del Novecento con schede interdisciplinari (ed. Simone, 2000), Proiezioni d’autore. Storia della letteratura italiana, 9 tomi, in collaborazione con E. D’Esculapio e M. Peviani (ed. Simone 2002); Il labirinto e l’ordine, commento integrale alla Divina Commedia (ed. Simone, 2012); Cesare Pavese: la danza dei sensi (ed. Simone, Napoli, 2012 e Lezioni simulate. Discipline letterarie (ed. Simone, 2013).
 
Le opere citate sono state recensite da RAI 3, GR2, L'Espresso, Il Tempo, Antologia Viesseux, Il Giornale d'Italia, La Domenica del Corriere, Il Mattino, Roma, Astra e Il Giornale dei Misteri a firma di Tullio De Mauro, Alfonso M. di Nola, Franco Cardini, Giorgio Galli, Cinzia Tani, Felice Piemontese, Gabriele De Rosa, Rino Mele, Adriana Zeppini Bolelli, Fulvia Cariglia e Carlo Scaringi.
 
Dal 2012 è impegnato, con un Tour in tutt’Italia, in una serie di Lezioni-spettacolo sulla “Divina Commedia” e sulla cultura popolare, con performance in Università, Scuole Superiori, sedi della “Dante Alighieri” e Festival letterari come “Anticontemporaneo”. A questi Eventi ha fornito la sua preziosa e prestigiosa collaborazione Ugo Maiorano, Maestro e ricercatore di ritmi folk, insieme al quale, da oltre vent’anni, ha organizzato eventi legati al folklore mediterraneo.
 
E’ autore di 26 testi teatrali (di cui ha curato anche la regia), insigniti di vari premi nazionali. Ha ricevuto nel 2003 a Rapolano Terme il Premio Letterario Internazionale “Il Molinello”, assegnatogli da una Giuria, presieduta da Mario Luzi, per il testo teatrale “La scena delle meraviglie”. E’ stato Docente formatore nel Corso di formazione “Dal testo alle scena: il caso Isabella Morra” (riconosciuto dal MIUR: Direttiva n. 90/2003 – Decreto aut. 5-7-2005), svoltosi il 7 e l’8 ottobre 2005 a Salerno. Ha tenuto per gli studenti corsi di scrittura creativa e di scrittura giornalistica.
 
Ugo Maiorano
Tutti i diritti sono riservati
Torna ai contenuti